UE: STRAW, NO A UN ACCORDO SU BILANCIO A QUALSIASI COSTO
UE: STRAW, NO A UN ACCORDO SU BILANCIO A QUALSIASI COSTO
PER IL FINANCIAL TIMES GB FARA' NUOVA OFFERTA SU SCONTO

Bruxelles, 12 dic. - (Adnkronos/Aki) - Non vi sar un accordo sulle prospettive finanziarie 2007-2013 “a qualsiasi costo” e i margini di manovra sono “stretti”. Ad affermarlo stato questa mattina il ministro degli Esteri britannico Jack Straw, presidente di turno dell’Unione Europea, subito prima di aprire i lavori del Consiglio generale e relazioni esterne, che vede riuniti a Bruxelles i ministri degli Esteri dei Venticinque.

“Si tratta - ha dichiarato Straw - di negoziati difficili. I margini di manovra sono stretti. Noi tutti desidereremmo che vi sia un accordo piuttosto che nessun accordo. Questo per non si pu avere a qualsiasi costo”. Per il Consiglio di oggi non sono previste nuove proposte, Straw si limitato a dire che Londra “ascolter molto attentamente, riflettiamo su come modificare le nostre proposte. Se ve ne saranno di nuove le renderemo pubbliche nel corso della settimana” (gioved e venerd si riuniscono a Bruxelles i capi di Stato e di Governo per il Consiglio Europeo).

Secondo il ‘Financial Times’, il premier Tony Blair si starebbe accingendo a migliorare la sua proposta di riduzione dello “sconto britannico”, dagli 8 miliardi indicati nei giorni scorsi a una somma pi alta. La Francia chiede 14 miliardi di taglio, la nuova proposta di Londra potrebbe essere nel mezzo, secondo indiscrezioni potrebbe essere tra i 10 e gli 11 miliardi. La somma aggiuntiva potrebbe servire a ridurre, d’altro canto, il taglio dei contributi ai nuovi stati membri. Significativamente oggi il ministro degli Esteri olandese Bernard Bot apparso “molto ottimista” sulla possibilit di un accordo.

(Gdr/Zn/Adnkronos)