CARCERI: VENDOLA, ATTUARE LEGGE REPARTI OSPEDALI PER DETENUTI
CARCERI: VENDOLA, ATTUARE LEGGE REPARTI OSPEDALI PER DETENUTI

Bari, 20 dic. - (Adnkronos) - Attuare la legge del 1993 che prevede di riservare posti letto ai detenuti malati negli Ospedali Generali di ogni capoluogo di provincia e il protocollo d’intesa per l’attuazione della medicina penitenziaria: sono gli inviti rivolti dal presidente della Regione Puglia Nichi Vendola in due lettere indirizzate ai direttori delle Aziende Sanitarie locali e delle Aziende Ospedaliere e, per conoscenza, al Provveditorato regionale del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Una delibera di giunta regionale del 2002 prevede, inoltre, che ‘’nei presidi ospedalieri sono riservati posti letto in numero adeguato al fabbisogno della popolazione carceraria, in reparti destinati al ricovero dei detenuti’’. L’ospedale provvede alle cure e agli accertamenti, mentre il Dap provvede alla sicurezza.

‘’In occasione di incontri presso questa presidenza e presso l’Ares – scrive Vendola – e’ emersa una parziale attuazione delle suddette disposizioni’’. Per questo le Asl e il Dap Puglia vengono invitati dal presidente ad operare affinche’ ‘’ciascun presidio nelle citta’ capoluogo di provincia (per Bari e Foggia le due aziende ospedaliere) deve assicurare il funzionamento dei reparti per i detenuti ristretti nelle strutture carcerarie del capoluogo’’. (segue)

(Pas/Pe/Adnkronos)