CHIESA: IN UN LIBRO IL VANGELO DEI POVERI SECONDO DON DI LIEGRO
CHIESA: IN UN LIBRO IL VANGELO DEI POVERI SECONDO DON DI LIEGRO
DE RITA, L'ETICA DI QUEL PRETE E' DIVENUTA FENOMENO SOCIALE

Roma, 20 dic. (Adnkronos) – La nascita dello storico ostello della Caritas in via Marsala, nei pressi della stazione termini di Roma, i centri di accoglienza per i poveri e gli immigrati, la e notti d’inverno trascorse accanto ai pi bisognosi, i momenti salienti di una vita di prete dedicata agli ultimi: lungo questi itinerari il giornalista Orazio La Rocca ha ripercorso in un libro i tratti fondamentali dell’opera di don Luigi Di Liegro, fondatore della Caritas diocesana di Roma.

Il libro, presentato non a caso questa mattina proprio nei locali dell’ostello di Via Marsala da dove prese avvio la straordinaria attivit di Di Liegro, s’intitola significativamente: “Avevo fame...avevo sete”, richiamando in modo esplicito le parole di Ges. Il testo edito dalle edizioni “Studium” e il ricavato delle vendite andr alla Fondazione Internazionale don Luigi Di Liegro. Alla presentazione del testo ha preso parte il segretario generale del Censis, Giuseppe de Rita; Raffaella Milano, assessore alle politiche sociali e promozione della salute del comune di Roma; mons. Guerino di Tora, direttore della Caritas romana, e il vescovo Luigi Moretti, vicegerente della diocesi di Roma che fu gi uno dei pi stretti collaboratori di don Luigi Di Liegro. (segue)

(Fpe/Pe/Adnkronos)