MONTAGNA: NEL 2004 OLTRE 2,5 MLN PRESENZE, 23 MORTI PER VALANGHE (2)
MONTAGNA: NEL 2004 OLTRE 2,5 MLN PRESENZE, 23 MORTI PER VALANGHE (2)
TRA CAUSE DI VALANGHE IMPRUDENZA SCIATORI E CAMBIAMENTI CLIMATICI

(Adnkronos) - Il 97% delle vittime si trovava sulle piste per svolgere attivit ricreativa: il 48% praticava infatti sci alpino, il 23% sci fuori pista, il 19% alpinismo e l’1% sci di pista.

Considerando la media di 20 vittime l’anno, il rapporto evento/vittima su pista superiore anche alla mortalit media per incidenti stradali, che di 3 su 100. Tra le cause degli incidenti vi il comportamento di tanti sciatori fuori pista che, con comportamenti imprudenti, provocano valanghe mettendo in pericolo gli altri. Ancora, su banco degli imputati, ci sono le conseguenze del cambiamento climatico. A partire dall’inizio del secolo scorso, infatti, la temperatura sulle Alpi cresciuta in media di un grado centigrado e a ci si aggiungono le abbondanti nevicate , caratterizzate da neve umida e pesante che, a seguito di riscaldamenti primaverili, si scioglie precocemente, rivelandosi pi instabile.

(Sci/Gs/Adnkronos)