MONTAGNA: SERVIZIO METEOMONT, 950 GLI 'ANGELI CUSTODI DEL GHIACCIO'
MONTAGNA: SERVIZIO METEOMONT, 950 GLI 'ANGELI CUSTODI DEL GHIACCIO'
TRA I LORO COMPITI PREVISIONE, PREVENZIONE, SOCCORSO SULLE PISTE DA SCI

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - Novecentocinquanta tra uomini e donne, distribuiti lungo la dorsale appenninica e l’intero arco alpino. Saranno loro gli “angeli custodi” del ghiaccio, che si occupano di previsione, prevenzione e soccorso nell’ambito del servizio “Meteomont”, costituito dal Corpo forestale delle Stato e dal Comando delle truppe alpine in collaborazione col Servizio meteo dell’aeronautica. Servizio che stato presentato questa mattina a Roma durante l’incontro “Montagna sicura, prevenzione e soccorso” promosso dal Corpo forestale dello Stato.

Profondi conoscitori della montagna, i 950 protagonisti del “Meteomont” ogni giorno e con ogni previsione metereologica realizzano il monitoraggio delle piste per analizzare la neve, controllare le zone a rischio, incrociare i dati e informare i 3.000.000 potenziali fruitori delle piste tramite 11 edizioni del Bollettino nazionale della neve e delle valanghe consultabili on line sul sito www.meteomont.org o al numero di emergenza ambientale 1515. Ma non si tratta solo di informazione e prevenzione. Infatti, questi uomini e donne intervengono in soccorso di sciatori in pista o fuori pista e di vittime di valanghe, con unit cinofile, operatori Arva, elicotteri, motoslitte, fuoristrada. (segue)

(Sci/Pe/Adnkronos)