NATALE: CONFARTIGIANATO, PANETTONE E PANDORO LEADER INDISCUSSI (3)
NATALE: CONFARTIGIANATO, PANETTONE E PANDORO LEADER INDISCUSSI (3)
OGNI REGIONE HA LE SUE SPECIALITA'

(Adnkronos) - Quanto al torrone, precisa Confartigianato, deve contenere: miele, zucchero, acqua, uova, aromi naturali, mandorle, nocciole. (In aggiunta, sono consentiti: frutta secca, cioccolato, cialda). Per il cioccolato gli ingredienti devono essere: pasta di cacao (composta soltanto da burro di cacao e cacao in polvere), zucchero, latte in polvere, aromatizzanti naturali.

Chi poi vuole assaggiare le specialit tipiche delle regioni italiane ha soltanto l’imbarazzo della scelta. E scoprir che, nonostante i gusti diversi, l’Italia unita nel segno della qualit e della variet delle produzioni artigiane.

- VALLE D’AOSTA: Pere a sciroppo servite con crema di cioccolato e panna montata (pere cotte con zucchero, vaniglia, chiodi di garofano, acqua e vino rosso, ridotte a sciroppo e Caff Mandol molto robusto alle mandorle tritate e le tegole pasticcini secchi).

- PIEMONTE: Torta di nocciole e zabaglione e torrone d’Alba.

- LIGURIA: Pandolce (impasto di farina, uvetta, zucca candita a pezzetti essenza di fiori d’arancio i pinoli pistacchi semi di finocchio latte e marsala).

- LOMBARDIA: “Pan di Toni”, ovvero il panettone.

- TRENTINO: Strdel e zelten (segue)

(Sec-Arm/Gs/Adnkronos)