NATALE: INTESACONSUMATORI, IL 20% DI QUELLO CHE SI COMPRA VIENE BUTTATO (2)
NATALE: INTESACONSUMATORI, IL 20% DI QUELLO CHE SI COMPRA VIENE BUTTATO (2)

(Adnkronos) - “Al terzo posto i contorni- rileva l’associazione dei consumatori - con tutto quello che c’ da mangiare a Natale, qualcuno si ostina a fare anche i contorni, che, inevitabilmente non vengono toccati da nessuno. A Capodanno, poi, la tradizione ci vede costretti a mangiare le lenticchie, anche se, in famiglia, non a tutti piacciono. Seguono il pesce ed i secondi. Dopo 3 o 4 giorni che scaldiamo l’arrosto, diventa un pezzo di legno bruciacchiato. Anche zampone e cotechino finiscono tra gli avanzi. Miglior sorte tocca in generale ai primi, anche se i ravioli in brodo dopo 3 o 4 giorni debbono essere buttati”. L’Intesaconsumatori (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) consiglia di andare a fare la spesa con una lista dettagliata, preparata oculatamente a casa, non solo con l’elenco dei prodotti da acquistare ma anche con i relativi quantitativi.

(Sec-Arm/Ct/Adnkronos)