'NDRANGHETA: BLITZ POLIZIA, OMICIDIO CORDI' IN 'DIRETTA' TELEFONICA
'NDRANGHETA: BLITZ POLIZIA, OMICIDIO CORDI' IN 'DIRETTA' TELEFONICA

Reggio Calabria, 20 dic. (Adnkronos) - Un omicidio in ‘diretta’ telefonica. E’ stata una telefonata partita inavvertitamente dal cellulare di uno dei killer di Salvatore Cordi’ proprio nel momento dell’agguato a mettere gli investigatori sulla pista che oggi li ha portati all’arresto di sei persone, nell’ambito dell’operazione, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, contro alcuni presunti affiliati a cosche della ‘ndrangheta nella locride.

Le persone arrestate, tra cui ci sarebbero anche mandanti ed esecutori dell’omicidio Cordi’, sarebbero, secondo gli investigatori, affiliati al clan Cataldo, che da anni in lotta contro quello dei Cord per il predominio nel controllo del territorio di Locri. Le accuse rivolte ai sei arrestati vanno dall’associazione per delinquere di stampo mafioso alle estorsioni e ai danneggiamenti e omicidio. A mettere sulle loro tracce gli investigatori, appunto, una telefonata registrata al momento dell’omicidio di Salvatore Cord. Uno dei killer, mentre stava sparando, in maniera casuale ha fatto partire dal suo cellulare che era sotto controllo una telefonata che ha permesso agli investigatori di sentire quanto stava accadendo.

(Prs/Col/Adnkronos)