'NDRANGHETA: VIBO VALENTIA, BOSS MANCUSO TRASFERITO IN CARCERE
'NDRANGHETA: VIBO VALENTIA, BOSS MANCUSO TRASFERITO IN CARCERE
ARRESTATO IN OPERAZIONE 'DINASTY', ERA RICOVERATO IN OSPEDALE

Lamezia Terme, 20 dic. - (Adnkronos) - E’ ritornato in carcere il ‘’boss’’, Pantaleone Mancuso, 58 anni, detto Luni Vetrinetta, uno dei capostipite del clan di Limbadi, ricoverato da alcuni giorni all’ospedale di Vibo Valentia. Secondo quanto si apprende Mancuso, questo pomeriggio, dall’ospedale di Vibo Valentia, dove era in cura in regime carcerario, e’ stato trasferito nel locale penitenziario. Nell’ottobre del 2003 Mancuso era stato arrestato dalla squadra mobile di Vibo Valentia nell’operazione ‘Dinasty’, con l’accusa di associazione mafiosa unitamente ad altre 62 persone, ma era stato poi trasferito in diversi ospedali da dove veniva portato anche all’esterno per delle visite specialistiche.

L’ultimo ricovero del boss di Limbadi stato oggetto di un’interrogazione al ministro della Giustizia da parte del vicepresidente della commissione parlamentare antimafia, Angela Napoli.

(Prs/Ct/Adnkronos)