PALERMO: QUESTORE, SI' ALLE MANIFESTAZIONI PURCHE' SIANO CIVILI
PALERMO: QUESTORE, SI' ALLE MANIFESTAZIONI PURCHE' SIANO CIVILI
'NON SI PUO' BLOCCARE IL TRAFFICO PER ORE'

Palermo, 20 dic. - (Adnkronos) - “Capisco le manifestazioni di protesta, ma non e’ civile bloccare per ore il traffico”. Lo ha detto il Questore di Palermo, Giuseppe Caruso, durante l’incontro di fine anno con i giornalisti, parlando delle numerose manifestazioni che ci sono state nel 2005 lungo le strade di Palermo. A partire dai vitivinicoltori, ai precari, agli studenti. E ogni volta, il traffico ha subito rallentamenti per ore e ore con gravi disagi per gli automobilisti.

“Certamente e’ consentito il diritto di manifestare - ha spiegato ancora Caruso - ma chi ne paga poi le conseguenze e’ soltanto la gente comune, che rimane bloccata in mezzo al traffico per ore e ore senza capire il perche’”. E ancora: “C’e’ modo e modo di manifestare - ha proseguito il Questore che chiede anche ela collaborazione dei media - Non si puo’ poi chiedere la solidarieta’ della gente comune, quando la si costringe a stare per ore bloccati sulla propria auto”.

(Ter/Col/Adnkronos)