MAREMOTO: RAPPORTO OXFAM, SULLA BUONA STRADA RECUPERO SUDEST ASIATICO
MAREMOTO: RAPPORTO OXFAM, SULLA BUONA STRADA RECUPERO SUDEST ASIATICO
3 SU 5 TORNATI AL LAVORO PERSO CON LO TSUNAMI

Londra, 20 dic. (Adnkronos/Dpa) - Sono sulla strada buona del recupero le regioni del sudest asiatico, cosi’ duramente colpite dal maremoto che lo scorso 26 dicembre ha provocato la morte di oltre mezzo milione di persone. Queste le conclusioni del rapporto ‘Back to work’ dell’organizzazione umanitaria britannica Oxfam, a un anno dalla catastrofe naturale.

Se, a sei mesi dallo tsunami, Oxfam aveva denunciato che i piu’ poveri erano anche quelli che beneficiavano meno degli aiuti destinati alle popolazioni colpite, nel nuovo rapporto l’organizzazione rileva che 3 persone su 5 (60%), tra coloro che avevano perso il lavoro, oggi sono tornate a guadagnare e diventeranno l’85% entro la fine del 2006.

Secondo gli ultimi dati, per esempio, nello Sri lanka, dove il 65% delle barche dei pescatori era andato distrutto, la ricostruzione dei pescherecci e’ arrivata all’85%. Un segnale incoraggiante che consente a Oxfam previsioni rosa per il prossimo futuro: entro il 2007, spiega il rapporto, un totale di 1,4 milioni di persone ridotte in poverta’ dallo tsunami avranno pienamente recuperato la loro produttivit. (segue)

(Ses/Gs/Adnkronos)