PERU': IMPRENDITORE CONDANNATO A 20 ANNI PER NARCOTRAFFICO E RICICLAGGIO
PERU': IMPRENDITORE CONDANNATO A 20 ANNI PER NARCOTRAFFICO E RICICLAGGIO
L'EX PATRON DI AEROCONTINENTE ZEVALLOS, UNA SENTENZA PER LA STAMPA

Lima, 20 dic. (Adnkronos/Dpa) - Il controverso imprenditore peruviano Fernando Zevallos e’ stato condannato a 20 anni di carcere per narcotraffico e riciclaggio nel processo che lo vedeva accusato di rapporti e legami con la banda dei fratelli Lpez Paredes. Secondo il tribunale di Lima, Zevallos ha ricevuto da Jorge Lpez Paredes, il capo della banda dei ‘Nortenos”, 1,5 milioni di dollari per fondare la compagnia aerea Aerocontinente nel 1992 e ha usato i suoi aerei per portare la droga all’estero.

In carcere dallo scorso dal 19 novembre, il 47enne imprenditore ha reagito con forza alla severita’ della condanna a 20 anni, forse inaspettata poiche’ la richiesta dell’accusa era di 15 anni. Zevallos ha sostenuto che si tratta di una condanna “per la stampa” e i suoi legali ricorreranno in appello. (segue)

(Ses-Pag/Col/Adnkronos)