USA: RIDUZIONE CONTINGENTI MILITARI SIA IN AFGHANISTAN CHE IN IRAQ
USA: RIDUZIONE CONTINGENTI MILITARI SIA IN AFGHANISTAN CHE IN IRAQ

Washington, 20 dic. - (Adnkronos) - Ancora nulla di ufficiale. Ma le cifre della riduzione dei contingenti militari Usa in Afghanistan e in Iraq anticipata oggi dal Washington Post non puo’ che confermare la tendenza al disimpegno americano nei teatri di crisi ancora aperti. ‘’Nei prossimi mesi’’, 2.500 militari americani in meno in Afghanistan, pari a una riduzione del 13 per cento della forza (da 19mila a 16.500) che dovrebbe essere appianata da un aumento, tutt’altro che definito, dei contingenti dei Paesi Nato.

Quanto all’Iraq, il numero dei militari passera’ dalle 138mila unita’ considerate come base (in coincidenza delle elezioni, la forza e’ stata portata a 150mila), a 129mila. Il numero delle brigate Usa passera’ da 17 a 15 gia’ ‘’a primavera’’. Una delle due brigate ritirate, la seconda della prima divisione corazzata dell’esercito, rimarra’ pero’ in Kuwait pronta a tornare sul teatro qualora fosse necessario. ‘’Saranno pronti a combattere anche se in una posizione di retroguardia’’, ha spiegato una delle fonti della Difesa citate dal Washington Post, precisando che la riduzione rappresenta ‘’l’inizio del passaggio a una maggiore responsabilita’ irachena’’.

(Ses/Zn/Adnkronos)