BANKITALIA: GIANNI (PRC), FUORI LUOGO NOMINA-LAMPO GOVERNATORE
BANKITALIA: GIANNI (PRC), FUORI LUOGO NOMINA-LAMPO GOVERNATORE
SOLUZIONE BIPARTISAN COPRE SCELTE FORZOSE E IMPROVVISATE

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - La scelta del nuovo governatore di Bankitalia dovrebbe “avvenire soprattutto in base alla natura dei compiti che dovr svolgere e questi ultimi sono evidentemente determinati dalla ridefinizione della missione, della struttura e della natura proprietaria”. Lo sottolinea il deputato del Prc, Alfonso Gianni, in un articolo pubblicato da Aprileonline e per il quale del “tutto fuori luogo l’idea di una nomina ‘lampo’ del nuovo governatore, che pure in queste ore viene sostenuta anche dal leader dell’Unione. Un po’ di prudenza non guasterebbe e, dopo tanta attesa delle dimissioni di Fazio, non sarebbe certo un breve periodo di transizione, da affidare a chi nella attuale struttura di Bankitalia svolge di fatto ruoli simili, a gettare il nostro disastrato sistema bancario nel caos”.

“Inoltre, evitare di anteporre la scelta della persona all’individuazione delle caratteristiche necessarie ad affrontare i nuovi compiti che deriverebbero dalla decisione sui nuovi assetti di Bankitalia, permetterebbe di smontare in partenza ogni pretesa di soluzione bipartisan, che appare pi come una chiamata a condividere scelte forzose e improvvisate che non a un’apertura di dialogo fin qui sempre negata dalla maggioranza di governo. In terzo luogo -conclude Alfonso Gianni- chiunque venisse nominato in questa fase dovr, in ogni caso, dimettersi quando il Parlamento avr stabilito la durata a termine dell’incarico, che tuttora ancora a tempo indeterminato”.

(Pol/Gs/Adnkronos)