BANKITALIA: MANTINI (DL), BENE QUESTI CRITERI DI NOMINA
BANKITALIA: MANTINI (DL), BENE QUESTI CRITERI DI NOMINA
NON A FRETTOLOSA NOMINA GOVERNATORE SEGUITA DA CATTIVA LEGGE

Roma, 20 dic .(Adnkronos) - “L’importante vedere i fatti. Siamo tutti molto attenti e impazienti che si producano fatti positivi. Il centrosinistra ha sempre incalzato. Noi vogliamo fatti, anche questo sistema pu essere apprezzato e votato dal centro sinistra, per se sar contenuto dentro una legge all’altezza dei problemi, quelli del quartierone, non del quartierino”. Cos l’esponente della Margherita, Pierluigi Mantini, commenta con il quotidiano online Affaritaliani.it le dichiarazioni di Berlusconi sui criteri di nomina per palazzo Koch.

“Significa che serve un serio procedimento per le funzioni relative all’antitrust -prosegue- va bene il mandato a termine, nel rispetto dell’autonomia della banca d’Italia e dei poteri del presidente della Repubblica’’.

Comunque, “non c’ una fretta dopo le dimissioni di Fazio di nominare un nuovo governatore se deve essere accompagnato da una cattiva legge: il primo obiettivo fare una buona legge che dia il segnale di un cambio di pagina”.

Sul nome del prossimo governatore, Mantini non si sbilancia e ricordandogli il nome di quello che pare il ‘favorito’, cio Padoa Schioppa afferma: “non voglio partecipare al toto governatore ma dico che il suo uno dei nomi pi autorevoli. Sia Monti che Padoa Schioppa sono figure imparziali, le loro opere sono sotto gli occhi di tutti”.

(Cos/Gs/Adnkronos)