FAZIO: 'EUROPA', DIMISSIONI IN RITARDO ANCHE RAPPORTI DS-DL HANNO SOFFERTO
FAZIO: 'EUROPA', DIMISSIONI IN RITARDO ANCHE RAPPORTI DS-DL HANNO SOFFERTO

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - “Se Fazio se ne fosse andato quando glielo chiedevano Tabacci e Rutelli, Tremonti ed Enrico Letta, Follini e Bassanini, oggi la vicenda giudiziaria che nel frattempo s’ aperta sulle Opa avrebbe contorni meno inquietanti”. Lo dice ‘Europa’, che all’argomento delle dimissioni di Fazio dedica l’editoriale di prima pagina. “Per alcuni mandare via Fazio era indispensabile, per altri non lo era e comunque non avrebbe dovuto farlo il Parlamento, e questa loro posizione veniva interpretata come la copertura non solo del governatore, ma anche di chiss quali incoffessabili trame ordite con lui o intorno a lui”; “anche la fiducia reciproca fra alleati, Ds e Mergherita, ne ha sofferto”.

‘Europa’ ricorda che “i commentatori della grande stampa sono stati unanimi fin dall’estate nel rimproverare a parte dei dirigenti Ds di aver concesso al governatore, per troppo tempo, una sospensuione di giudizio che poteva anche essere spiegata con la necessit di tenere Fazio al suo posto finch non si fosse felicemente conclusa la scalata Unipol alla Bnl”. “Da ieri questa, per fortuna, una stagione finita. Rimangono da smaltire i veleni che ha messo in circolo”.

(Pol-Gmg/Col/Adnkronos)