GIUSTIZIA: COMMISSIONE CSM, CASSAZIONE AL COLLASSO CON DDL PECORELLA (3)
GIUSTIZIA: COMMISSIONE CSM, CASSAZIONE AL COLLASSO CON DDL PECORELLA (3)
'NORME NON CONFORMI A PRINCIPIO COSTITUZIONALE DI RAGIONEVOLE DURATA PROCESSI'

(Adnkronos) - Circostanze che “nel loro insieme porteranno al collasso -avverte la Commissione del Csm- l’intero funzionamento delle cancellerie e delle sezioni penali, a meno di non dotare gli uffici giudiziari di merito e la Corte di spazi e di risorse enormemente maggiori degli attuali. In questo senso non pu non guardarsi con preoccupazione agli effetti della disciplina transitoria per gli appelli gi proposti contro le sentenze di proscioglimento”.

Ma non solo. Le nuove norme, secondo i consiglieri di Palazzo dei Marescialli, appaiono anche “non conformi” al principio costituzionale della ragionevole durata dei processi. Un principio che richiama il legislatore, “nell’ambito della discrezionalit che gli propria”, ad “adottare soluzioni normative che non contrastano con il contenimento dei tempi dei processi e, al contrario, tendono a favorire tale obiettivo”.

Ma il ddl Pecorella, sostiene la Commissione, “non si pone in linea col dettato costituzionale”: infatti, “le dotazioni organiche e le risorse disponibili non sono e non potranno essere sufficienti a fronteggiare le conseguenze che la riforma comporter per la Corte di Cassazione in termini di aumento dei carichi di lavoro e dei complessivi tempi di trattazione dei processi”.

(Arc/Pe/Adnkronos)