NAPOLI: JERVOLINO CI RIPENSA E DE MITA E' SOTTO SCHIAFFO
NAPOLI: JERVOLINO CI RIPENSA E DE MITA E' SOTTO SCHIAFFO
DL CAMPANI CRITICI SU MARCIA INDIETRO MA ANCHE SU GESTIONE - DS SODDISFATTI

Roma, 20 dic. - (Adnkronos) - “A Napoli in via dei Tribunali c’ un teatro che si chiama Trianon dove si fanno le ‘sceneggiate’. Ecco tutta questa storia sarebbe stato meglio vederla l, a teatro”, sibila il deputato campano con i cronisti. La ‘storia’ in questione il tira e molla di Rosetta Jervolino che, dopo l’annuncio ufficiale di ritiro ‘sotto il fuoco amico’, ora pare averci ripensato e sembra sia pronta a rimettere in campo la sua ri-candidatura al comune di Napoli con piena soddisfazione dei Ds, che non hanno mai nascosto la preferenza per una soluzione di questo tipo.

Il deputato campano la definisce una ‘sceneggiata’ da teatro senza celare l’irritazione per l’ondivago atteggiamento di Rosetta. La convinzione diffusa che Jervolino si sia convinta alla marcia indietro ed pronta ad annunciare la ricandidatura. Ma la faccenda, di cui si chiacchiera anche a Montecitorio, arriva a toccare i vertici del partito e soprattutto il ‘plenipotenziario’ della Margherita in Campania ovvero, Ciriaco De Mita. Il gran capo dei Dl campani la situazione, pi che gestirla, sembra essergli sfuggita di mano. A favore dei Ds, se oggi alla Camera un dirigente della Quercia si lanciava in una battuta al vetriolo di questo tipo: “Rosetta guarita? Allora, si vede che Bassolino un buon medico...”.

Persino un deputato Dl vicino a De Mita non nasconde un certo disappunto per la gestione del caso: “De Mita ha gestito tutta la faccenda ed ecco come va a finire. La verit che ha preso due schiaffoni e l’impressione che lascia, che ormai non conta pi nulla”.

(Mon/Ct/Adnkronos)