AFGHANISTAN: GENERALE ROSSI, MISSIONE CONTINUA - DOPO ATTACCO NON CAMBIA NULLA
AFGHANISTAN: GENERALE ROSSI, MISSIONE CONTINUA - DOPO ATTACCO NON CAMBIA NULLA
'NON SIAMO A RISCHIO ZERO'

Roma, 21 dic. (Adnkronos) - In Afghanistan, dove ieri sono riamasti feriti 3 soldati italiani in un attacco kamikaze a Herat, e’ “evidente l’esistenza di un disegno destabilizzante che riguarda l’intero Paese”. Lo afferma al ‘Giornale’ il generale dell’aeronautica Umberto Rossi che comanda il nostro contingente ad Herat e anche i centri di ricostruzione provinciale (Prt) di diverse nazioni nelle quattro province occidentali dell’Afghanistan. Assicurando che “i ragazzi stanno bene, anche se sono ovviamente un po’ colpiti dall’accaduto”, il generale osserva che “un attacco come questo non si improvvisa. Un appoggio esterno e’ presumibile”.

Rossi chiarisce poi che “l’attentato non cambia nulla: la missione continua”, e considera che se i terroristi “intendono colpire la ricostruzione del Paese allora motivata la nostra presenza, che ovviamente non pu essere considerata a rischio zero. Non esistono elementi -conclude- per indicare che nel mirino eravamo specificamente noi italiani”.

(Ses-Pag/Gs/Adnkronos)