IRAQ: SADDAM AL PROCESSO DENUNCIA - SONO STATO PICCHIATO DAGLI AMERICANI/ADNKRONOS
IRAQ: SADDAM AL PROCESSO DENUNCIA - SONO STATO PICCHIATO DAGLI AMERICANI/ADNKRONOS

Baghdad, 21 dic. (Adnkronos) - Tornato in aula al suo processo, l’ex presidente iracheno Saddam Hussein ha accusato gli americani di averlo picchiato e torturato in carcere. ’Sono stato picchiato su ogni parte del mio corpo, e i segni sono visibili ovunque’’, ha affermato il deposto dittatore nelle ultime ore dell’udienza di oggi.

Alle accuse si associato un’altro dei sette co-imputati, l’ex vice presidente Taha Yassin Ramadan, che ha detto di essere stato torturato per giorni, con acqua gelata che gli veniva versata sul capo coperto da una busta di plastica. Christopher Reid dell’ambasciata americana a Baghdad ha immediatamente smentito, parlando con la rete televisiva Cnn. Dal canto suo la pubblica accusa ha affermato che Saddam viene trattato bene, tanto da avere l’aria condizionata in cella mentre tanti abitanti di Baghdad sono senza corrente elettrica.

Il processo a Saddam e agli altri imputati per il massacro di oltre 140 sciiti nella cittadina di Dujail nel 1982, ripreso questa mattina dopo due settimane di pausa durante le quali si sono svolte le elezioni parlamentari. Saddam, non si era presentato in aula all’ultima udienza contestando il tribunale, ma oggi ha scelto di venire. (segue)

(Cif/Ct/Adnkronos)