FOGGIA: UCCISE FIDANZATA A LUCERA, CONDANNATO A 30 ANNI DI CARCERE

Foggia, 3 mar. - (Adnkronos) - Colpi' a morte la fidanzata nelle campagne di Lucera, in provincia di Foggia, lo scorso 22 aprile e la lascio' agonizzante in un casolare. Oggi, Alessandro Vacca, 26 anni, incensurato, reo confesso dell'omicidio, e' stato condannato a 30 anni di reclusione davanti al giudice per le udienze preliminari del Tribunale del capoluogo. Quel giorno il giovane passo' a prendere a casa in automobile la vittima, Giovanna Tanese, 16 anni, con la quale il rapporto negli ultimi tempi si era fatto piu' burrascoso. Dopo aver trascorso un po' di tempo insieme in campagna, scoppio' un litigio nel corso del quale Vacca colpi' la giovane ripetutamente con una pietra e un coltello.

Poi l'abbandono' nel casolare e torno' in paese, dove probabilmente si fece aiutare da qualche conoscente o parente. In serata, visto il mancato rientro di Giovanna cominciarono le indagini della Polizia che misero alle strette Vacca. Questo a una pattuglia della Stradale, prima disse che erano stati aggrediti da sconosciuti e poi confesso', riferendo il luogo dove aveva lasciato la ragazza. Quando arrivarono gli inquirenti la vittima era ancora viva ma arrivata in ospedale mori'. Probabilmente se i soccorsi fossero arrivati in tempo si sarebbe potuta salvare.

(Pas/Col/Adnkronos)