TERRORISMO: CINZIA BANELLI GUIDA INQUIRENTI IN BOSCHI TOSCANA A CACCIA DI ARMI BR
TERRORISMO: CINZIA BANELLI GUIDA INQUIRENTI IN BOSCHI TOSCANA A CACCIA DI ARMI BR
LA 'COMPAGNA SO' A PISA E FIESOLE, MA NON TROVATA ARMA DELITTO BIAGI

Firenze, 11 mar. - (Adnkronos) - Nei giorni scorsi la brigatista pentita Cinzia Banelli ha guidato la Digos nei boschi di Fiesole (Firenze) e nelle campagne di Pisa per cercare le armi usate dalle Brigate Rosse nei fatti di sangue degli ultimi anni. La notizia e’ emersa solo oggi. L’arma che ha ucciso Marco Biagi, pero’, non e’ stata trovata. Si tratta dell’ennesimo sopralluogo dell’ex terrorista: nel settembre di due anni fa la Digos di Firenze si reco’ una prima volta nella zona di Fiesole, sempre per cercare i nascondigli in cui i brigatisti avevano celato pistole e fucili.

Nei giorni scorsi, pero’, gli investigatori della Digos non hanno agito per conto della Procura di Firenze, bensi’ per i magistrati di Roma e di Bologna, che continuano a indagare sulle Br-Pcc. La ‘compagna So’ e’ stata prelevata dalla sua abitazione, a Vecchiano in provincia di Pisa, dove tuttora si trova agli arresti domiciliari, ed e’ stata accompagnata tra le campagne del pisano e sulle colline di Fiesole. L’arma che uccise Marco Biagi non e’ stata ancora trovata, ma la ricognizione testimonia che l’inchiesta sulle Br-Pcc sta andando avanti.

(Fas/Gs/Adnkronos)