MOSTRE: A PALERMO LE SUGGESTIONI CROMATICHE DI DANIELA PAPADIA
MOSTRE: A PALERMO LE SUGGESTIONI CROMATICHE DI DANIELA PAPADIA
IN 'SAVE MY NAME' 64 OPERE REALIZZATE DAGLI ANNI '90 AD OGGI

Palermo, 17 mar. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - Una giovane e gi famosa artista siciliana presenta a Palermo la sua nuova grande personale: fino al 17 aprile le sale di Palazzo Ziino ospitano le 64 opere di Daniela Papadia, raccolte nella rassegna “Save my name”. L’esposizione, che prende il titolo dell’ultimo ciclo realizzato dall’artista, propone una serie di oli su tela eseguiti dai primi anni ’90 ad oggi, pi tre video di recente produzione con alle spalle una nutrita carriera di successi.

Se in “Save my name” tornano ambientazioni esotiche, connesse ai temi dell’emigrazione e dove protagonista il deserto, luogo di contraddizioni ambiguit e di miracoli, la mostra evidenzia nel suo complesso la pittura di Papadia, fortemente intrisa di suggestioni tardo-cinquecentesche, immerse in una texture cromatica calda e riattualizzate nella tecnica utilizzata. Il lavoro si articola all’interno di complessi cicli pittorici, passando dall’indagine sulle folle -masse energiche in movimento colte in luoghi di inconsapevole comunione (la strada, il lavoro, il gioco, la preghiera) durante riti profani della modernit (Profughi d’identit, 1994), fino alle figure sospese come angeli in volo, corpi che galleggiano al di sopra delle folle stesse (Sospesi – Meteoros, 2002).

(Per/Gs/Adnkronos)