BOLIVIA: 'BIG' ENERGETICHE REAGISCONO DURAMENTE A DECRETO MORALES (2)
BOLIVIA: 'BIG' ENERGETICHE REAGISCONO DURAMENTE A DECRETO MORALES (2)

(Adnkronos) - “Forte preoccupazione” stata anche espressa dal governo spagnolo ‘rappresentato’ nel paese dalla Repsol YPF. Sul fronte americano la EXXON Mobil ha assunto un atteggiamento pi interlocutorio. “Stiamo monitorando la vicenda”, ha affermato uno dei portavoce della compagnia Usa. Tra gli altri ‘big’ dell’energia presenti nel paese le due britanniche BP e British gas e la francese Total. Quest’ultima stata forse l’unica compagnia a non ostentare grande preoccupazione visto che la “Bolivia incide per meno dell1% sull’output complessivo di 2,5 milioni di barili al giorno”, come ha riferito un portavoce

In base al decreto n.28701, le 21 compagnie energetiche private presenti nel paese (che dal 1997 a oggi hanno investito circa 3,5 miliardi di dollari) dovranno cedere la loro quota di controllo sui giacimenti al governo boliviano e rigegoziare entro 180 giorni i contratti che secondo le prime stime porter a un aumento delle royalties dal 50% all’82%. (segue)

(Rdj/Zn/Adnkronos)