BOLIVIA: MADRID, PREOCCUPAZIONE MA NESSUNA SORPRESA PER DECISIONE MORALES
BOLIVIA: MADRID, PREOCCUPAZIONE MA NESSUNA SORPRESA PER DECISIONE MORALES
MINISTRO MONTILLA, ERA EVIDENTE SUA DECISIONE DI RINEGOZIARE CONTRATTI

Madrid, 2 mag. (Adnkronos/Dpa) - La decisione del presidente boliviano Evo Morales di nazionalizzare gli idrocarburi “ci preoccupa moltissimo. E’ evidente che che non ci piace e penso che non sia positiva per la Bolivia”. Lo ha detto all’emittente catalana TV3 il ministro spagnolo per l’Industria, Jose’ Montilla, aggiungendo comunque che tale decisione non rappresenta una “sorpresa” perche’ “era evidente” che Morales intendesse rinegoziare i contratti con le compagnie straniere presenti nel Paese.

La Bolivia “ha necessit che le sue risorse naturali siano estratte -ha poi avvertito il ministro- e ha bisogno degli investimenti stranieri”. E per questi investimenti, ha aggiunto Montilla, servono “sicurezze giuridiche”. Secondo il ministro, inoltre, la nazionalizzazione degli idrocarburi “non incentiva” gli investimenti esteri, “ma al contrario li disincentiva”. La Spagna ha cospicui investimenti nel settore degli idrocarburi boliviani, con la presenza, tra le altre imprese, della Repsol-Ypf.

(Ses-Pag/Gs/Adnkronos)