IMMIGRATI: FRATTINI, ITALIA ELIMINI QUOTE PER NUOVI STATI MEMBRI
IMMIGRATI: FRATTINI, ITALIA ELIMINI QUOTE PER NUOVI STATI MEMBRI

Bruxelles, 2 mag. - (Adnkronos/Aki) - L’Italia dovrebbe eliminare le quote che limitano l’accesso al mercato del lavoro per i cittadini dei nuovi stati membri che hanno aderito all’Ue nel maggio 2004. E’ l’esortazione espressa dal vicepresidente della Commissione europea Franco Frattini illustrando la direttiva sulla libera circolazione per i cittadini dell’Ue. “Spero proprio - ha dichiarato Frattini, che titolare della questione immigrazione in quanto commissario per la Giustizia, la libert e la sicurezza - che l’Italia vorr considerare nel prossimo futuro l’eliminazione almeno parziale delle barriere”.

In base ai trattati di adesione dei dieci nuovi paesi (Malta, Cipro, ma soprattutto Polonia, Estonia, Lettonia, Lituania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria) gli stati membri hanno facolt di imporre limiti transitori all’accesso al mercato del lavoro dei cittadini di questi stati. L’Italia ha recentemente confermato tali limitazioni. “Non fa molto senso - ha affermato ancora Frattini - parlare di uno spazio europeo di libera circolazione dei cittadini e poi porre dei limiti alla possibilit di lavorare per cittadini di alcuni paesi”.

Il vicepresidente ha aggiunto di auspicare che la nuova direttiva possa “facilitare e incoraggiare politicamente ad eliminare le barriere gli stati membri che ancora non lo abbiano fatto, seguendo i suggerimenti della Commissione Europea”.

(Gdr/Pn/Adnkronos)