IRAQ; MILITARI GB ACCUSATI DI AVER FATTO ANNEGARE UN RAGAZZO
IRAQ; MILITARI GB ACCUSATI DI AVER FATTO ANNEGARE UN RAGAZZO
''PER DARGLI UNA LEZIONE''

Londra, 2 mag. - (Adnkronos/Dpa) - Quattro soldati britannici sono stati accusati oggi in tribunale di aver costretto un ragazzo iracheno di 15 anni - minacciandolo con le armi - ad immergersi in un fiume e di averlo guardato affogare “per dargli una lezione”. Il ragazzo, Ahmed Jabber Kareem Ali, 15 anni, faceva parte di un gruppo di iracheni fermati con l’accusa di saccheggio nel porto di Bassora nel maggio 2003.

A differenza degli altri tre giovani fermati con lui, Kareem pero’ non sapeva nuotare e si trovava ‘in evidenti difficolta’’ mentre i soldati lo guardavano, e’ stato detto davanti alla corte marziale nella prima udienza del processo in corso a Colchester, nella parte sudorientale della Gran Bretagna. I militari non intendevano uccidere il ragazzo, ha tenuto a precisare l’accusa ma le loro “attivita’ illegali e pericolose” sono state tali da esporli ora all’accusa di omicidio preterintenzionale. Accusa che i quattro imputati contestano.

(Ses/Zn/Adnkronos)