SERBIA: REHN, NON C'E' ALTERNATIVA A SOSPENSIONE NEGOZIATI DI ASSOCIAZIONE (2)
SERBIA: REHN, NON C'E' ALTERNATIVA A SOSPENSIONE NEGOZIATI DI ASSOCIAZIONE (2)

(Adnkronos/Aki) - “Domani - ha proseguito Rehn a Bruxelles - consulter il procuratore del Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia Carla Del Ponte - e discuteremo dello stato della cooperazione della Serbia con il Tribunale. Ma la situazione e i fatti attuali sono abbastanza chiari, Ratko Mladic non all’Aja e da quel che comprendiamo non vi piena cooperazione (di Belgrado, ndr) con il Tribunale internazionale. Questo significa che non ci sembra di avere alcun’altra opzione se non quella di sospendere i negoziati con la Serbia sull’accordo di Stabilizzazione e associazione”. Il commissario ha inoltre avvertito che “i negoziati potranno riprendere solo una volta che si sar stabilita una piena cooperazione con il Tribunale”.

Piuttosto sconfortato apparso il viceprimo ministro serbo Miroljub Labus, che oggi ha incontrato Rehn. “Se la piena cooperazione con il tribunale dell’Aja non interverr nelle prossime 24 ore - ha avvertito - il prossimo round negoziale (dell’11 maggio ndr) salter, e non solo quello, ma anche tutto il resto”.

(Gdr/Ct/Adnkronos)