ALIMENTAZIONE: CIA, ITALIANI A DIETA E SU TAVOLE SEMPRE MENO GRASSI (2)
ALIMENTAZIONE: CIA, ITALIANI A DIETA E SU TAVOLE SEMPRE MENO GRASSI (2)

(Adnkronos) - “Se, per, si va ad analizzare l’andamento dell’ultimo quinquennio, si ha -fa notare la Cia- un quadro molto chiaro sul mutamento delle abitudini a tavola da parte degli italiani. La margarina ha registrato una diminuzione del 25 per cento, il burro dell’11 per cento, l’olio di semi del 17 per cento, mentre l’olio d’oliva non ha fatto registrare sensibili cambiamenti. Per quanto riguarda quest’ultimo prodotto, c’ da rilevare una crescita nei consumi degli oli d’oliva a denominazione d’origine (pi 8,2 per cento) e di quelli biologici (pi 36 per cento), i quali per rimangono ancora su livelli alquanto contenuti.

Rispetto a cinque anni oggi c’ una situazione diametralmente opposta: l’ “extravergine” rappresenta il 44,2 per cento dei consumi italiani di oli e grassi, mentre l’olio di semi arriva al 32,5 per cento. La Cia ricorda che nel nostro Paese si consuma pi olio di oliva nel Sud, dove nel corso del 2005 ne stato acquistato il 38 per cento del totale, mentre Centro e Nord si dividono il resto, rispettivamente, con il 29 e il 33 per cento. Il consumo di burro invece a vantaggio delle regioni settentrionali con il 60 per cento del totale; il 22 per cento spetta al Centro e il 18 per cento al Mezzogiorno. Negli ultimi cinque anni -conclude la Cia- le spese per la margarina sono diminuite di circa il 40 per cento nel Nord, del 23 per cento nel Centro e del 12 per cento nel Mezzogiorno.

(Sec-Arm/Zn/Adnkronos)