ALIMENTAZIONE: CIA, ITALIANI A DIETA E SU TAVOLE SEMPRE MENO GRASSI
ALIMENTAZIONE: CIA, ITALIANI A DIETA E SU TAVOLE SEMPRE MENO GRASSI
IN CALO CONSUMI DI BURRO, MARGARINA E OLIO SEMI, TIENE L'EXTRAVERGINE

Roma, 5 mag. - (Adnkronos) - La dieta fa cambiare abitudini alimntari agli italiani e gli effetti si fanno sentire: a tavola, praticamente, scompaiono i grassi. E cos nel 2005 diminuiscono i consumi di margarina (meno 7,4 per cento), di burro (meno 3,7), di olio di semi (meno 3,5 per cento) e, in misura minore, di olio d’oliva (meno 0,6 per cento). E’ quanto emerge da un’indagine della Cia-Confederazione italiana agricoltori che evidenzia come l’anno scorso per questi prodotti il calo complessivo stato del 3,8 per cento; calo che proseguito nei primi tre mesi del 2006. Sta di fatto che negli ultimi cinque anni la flessione nella voce “olio e grassi” stata pari al 15 per cento.

Nel 2005 la spesa domestica complessiva delle famiglie per gli oli e i grassi stata pari a 1,95 miliardi di euro. La “parte del leone” fatta dall’olio d’oliva con oltre 1,45 miliardi. Per il burro sono stati spesi 242 milioni di euro, per l’olio di semi 228 milioni di euro, per la margarina appena 30 milioni di euro. “Il primo trimestre di quest’anno -avverte la Cia- stato, tuttavia, il periodo che ha segnato una ‘debacle’ per questi prodotti. Rispetto all’analogo trimestre del 2005, la margarina ha fatto registrare un crollo del 18,5 per cento, mentre l’olio di semi e quello di oliva hanno avuto una flessione, rispettivamente, del 13,2 e del 1,4 per cento. I consumi di burro, invece, sono rimasti invariati. (segue)

(Sec-Arm/Zn/Adnkronos)