ANIMALI: LAV, VIETARE UTILIZZO CAVALLI PER I PALII PAESANI
ANIMALI: LAV, VIETARE UTILIZZO CAVALLI PER I PALII PAESANI

Palermo, 5 mag. - (Adnkronos) - Con un documento inviato al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Ragusa, alla Direzione investigativa antimafia ed alla Direzione distrettuale antimafia, la Lav, Lega antivivisezione, chiede che per motivi di ordine e sicurezza pubblica e per la tutela del benessere degli animali, sia vietata ogni competizione che comporti l’utilizzo di cavalli nel corso dei palii paesani. La richiesta della Lav prende spunto dal ‘’Palio di S. Vincenzo’’ in programma domenica ad Acate (Ragusa); nelle prossime settimane e’ previsto un altro palio a Floridia (Siracusa) per il quale l’Associazione depositera’ analoga richiesta alla Prefettura siracusana.

’’Storicamente le organizzazioni criminali dedite alle scommesse clandestine - dichiara Ciro Troiano, responsabile dell’Osservatorio Nazionale Zoomafia - hanno sviluppato nell’ambito dell’ippica clandestina una sicura attivita’ lucrativa consolidata dal controllo del territorio venuto meno alla legalita’. In particolare si sottolinea come anche le corse di cavalli ‘legali’ organizzate per le feste religiose vedano la costante presenza di elementi malavitosi direttamente coinvolti nell’organizzazione di corse clandestine che si svolgono in circuito improvvisati. Tale evidenza risulta dalle stesse dichiarazioni rilasciate dalle Forze dell’Ordine a seguito degli interventi compiuti per reprimere le corse clandestine’’.

(Ter/Ct/Adnkronos)