CARCERI: A PISA DETENUTO DI 270 KG COSTRETTO A RIMANERE IN CELLA (2)
CARCERI: A PISA DETENUTO DI 270 KG COSTRETTO A RIMANERE IN CELLA (2)

(Adnkronos) - ‘’Il detenuto in questione -prosegue - ha gi avuto quattro infarti al miocardio ed una embolia polmonare, invalido al 90%, costretto a dormire seduto sul proprio letto per non rischiare la morte per soffocamento e ad espletare le funzioni fisiologiche sul pavimento della cella. Come se non bastasse, alcuni mesi fa caduto dentro la cella e per risollevarlo stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco con relativa attrezzatura’’.

‘’ evidente - conclude Ciucchi - che una simile condizione non sia compatibile con il regime di detenzione in carcere e che anzi necessiti di una continua assistenza medica. Ci rivolgiamo al Presidente Martini perch utilizzi tutti i mezzi a sua disposizione per far luce su questo grave caso ed in generale sulla condizione dei detenuti nelle carceri toscane il cui stato di salute sia incompatibile con la permanenza in cella’’.

(Red-Xio/Zn/Adnkronos)