IMI-SIR: E IN CELLA PREVITI LEGGE LA ''STORIA DI ROMA'' DI INDRO MONTANELLI (2)
IMI-SIR: E IN CELLA PREVITI LEGGE LA ''STORIA DI ROMA'' DI INDRO MONTANELLI (2)
TAJANI (FI), A TESTA ALTA ANCHE SE SA DI ESSERE VITTIMA DI UN'INGIUSTIZIA

(Adnkronos) - ‘’Siamo stati insieme un’oretta -racconta Tajani- Stava bene. La cella, come sempre accade per quelle provvisorie, e’ una cella singola, non troppo piccola, forse 4 metri per 2. Con se’ - dice ancora l’eurodeputato azzurro - Previti ha portato solo la ‘Storia di Roma’ di Montanelli’’.

L’eurodeputato azzurro spiega che la visita a Rebibbia voleva essere un ‘’atto di amicizia e di solidarieta’’’ nei confronti di chi ha subito una grave ingiustizia. Poi, per quanto riguarda le condizioni di detenzione, sottolinea: ‘’Abbiamo dato un giudizio positivo sul direttore del carcere e sugli agenti di custodia, che si sono dimostrati molto corretti e di grande professionalita’’’.

Quanto poi allo stato d’animo dell’ex senatore di Forza Italia, ‘’abbiamo avuto l’impressione che fosse sereno, tranquillo’’, spiega ancora Tajani. Certo, aggiunge, ‘’del processo non abbiamo potuto parlare...’’. Eppure, sottolinea, ‘’ce ne sarebbero di cose da dire, visto che Previti senz’altro una vittima di un processo ingiusto e di una ingiusta condanna. Una condanna politica e incomprensibile, visto che sono stati assolti sia i beneficiari della corruzione che i corrotti. Una vicenda kafkiana: se non fosse stato un parlamentare di Fi Previti sarebbe stato assolto’’.

(Mig/Ct/Adnkronos)