MEDICINA: ''ICTUS NEMICO SCONOSCIUTO'', A FIRENZE ESPERTI A CONFRONTO
MEDICINA: ''ICTUS NEMICO SCONOSCIUTO'', A FIRENZE ESPERTI A CONFRONTO
IN TOSCANA PIU' DI MILLE MORTI ALL'ANNO, 50 MILIONI DI SPESA PER I PRIMI INTERVENTI

Firenze, 5 mag. - (Adnkronos) - L’ictus cerebrale una delle malattie pi frequenti e gravi del nostro tempo, la terza causa di morte in assoluto dopo i tumori e l’infarto; ogni anno in Toscana circa 10.000 persone sono colpite da ictus: il 10-15% di queste muore entro 30 giorni e circa la met dei sopravvissuti deve imparare a convivere con una disabilit residua che compromette, spesso drasticamente, la vita sociale e lavorativa.

In Toscana per assistere le vittime dell’ictus, solo nei primi 3 mesi dall’evento acuto, si spendono 50 milioni di euro all’anno. La patologia, la sua diagnosi, l’importanza della prevenzione sono i temi al centro della giornata di studio “La qualit dell’assistenza ai pazienti con ictus cerebrale in Toscana” in programma oggi a Firenze nell’Auditorium della Banca Toscana, organizzata da A.L.I.Ce, Associazione Lotta all’Ictus cerebrale della Toscana e dall’Agenzia regionale di Sanit, in occasione della VII Giornata contro l’ictus cerebrale.

Fondata cinque anni fa nella nostra regione A.L.I.Ce raccoglie oggi oltre 250 volontari sempre pi impegnati nella promozione della conoscenza dell’ictus e nel dar voce alle vittime del male e ai loro familiari. L’associazione ha attivato anche un telefono amico (333-6259832) per raccogliere segnalazioni e informazioni da parte dei parenti e dei malati di ictus. (segue)

(Red-Xio/Zn/Adnkronos)