PEDOFILIA: METER DENUNCIA, SEMPRE PIU' SPESSO COLPEVOLI 'A VISO APERTO'
PEDOFILIA: METER DENUNCIA, SEMPRE PIU' SPESSO COLPEVOLI 'A VISO APERTO'
DON DI NOTO, SOGGETTI CRIMINALI SI FANNO RITRARRE SENZA TEMERE IDENTIFICAZIONE

Siracusa, 5 mag. - (Adnkronos) - Due bambini, di 2 e 5 anni violentati da un uomo con il viso scoperto che con aria di sfida guardava l’obiettivo della fotocamera. Queste le immagini raccapriccianti, pervenute all’Associazione Meter, che hanno spinto don Fortunato Di Noto, anima dell’organizzazione, a denunciare l’ennesimo episodio non solo alla Polizia postale delle comunicazioni di Catania, ma, visti i risvolti internazionali della vicenda, anche all’Fbi e all’Interpol.

Il fenomeno dei pedofili a ‘viso aperto’, nell’ultimo periodo in espansione, come dichiara don Di Noto, pu favorire l’identificazione e portare all’arresto di tali criminiali. “I bambini sono sempre le prime vittime di questa infamia pedofila - spiega il presidente di Meter - e la recidivit dei pedofili impressionante. La segnalazione dimostra, ancora una volta come stessi soggetti criminali pedofili si facciano ritrarre a viso aperto e con diversi bambini, con la sfacciata sicurezza di non essere individuati e, se identificati, rimangono certi che la lieve condanna loro inflitta basti per giustificare la loro perversione”.

Dall’inizio dell’anno questa la segnalazione numero 112, a dimostrazione che i casi di pedofilia invece di diminuire continuano ad aumentare, anche a seguito del proliferare in internet di siti pedopornografici. La stessa Meter solo nel 2005 ne ha segnalati circa 9.044 in tutto il mondo.

(Vti/Pe/Adnkronos)