PESARO: FURTO E SFRUTTAMENTO PROSTITUZIONE, 4 ARRESTI
PESARO: FURTO E SFRUTTAMENTO PROSTITUZIONE, 4 ARRESTI
RUBAVANO NELLE ABITAZIONI ISOLATE DELLA PROVINCIA E NEL NORD ITALIA

Pesaro, 5 mag. - (Adnkronos) - Gli agenti della Squadra mobile di Pesaro, diretta dal vicequestore Andrea Massimo Zeloni, hanno arrestato la notte scorsa quattro cittadini albanesi, fra Pesaro e Monteciccardo (Pesaro). I quattro, C.S., 33 anni, H.E., 22 anni, S.E., 21 anni, J.F., 21 anni, che vivevano in provincia, sono accusati di furti in abitazioni e di sfruttamento della prostituzione, secondo il provvedimento di custodia cautelare del gip della procura della Repubblica di Pesaro, Daniele Barberini. Le indagini della polizia, coordinate dal pm Valeria Cigliola, hanno permesso di scoprire che i quattro sono stati gli autori di una quindicina di furti notturni in abitazioni isolate nel pesarese, compiuti mentre gli abitanti dormivano, e di altri tre a Pavia, Misano Adriatico (Rimini), Preganziol (Treviso).

Il gruppo e' anche accusato di aver indotto alla prostituzione e sfruttato due giovani rumene, di cui una minorenne, lungo la costa adriatica e abruzzese. Le due donne ragazze sono state vittime di angherie e di violenze da parte del gruppo, che le hanno anche minacciate con un coltello e con una pistola. Gli arrestati sono inoltre accusati di aver incendiato a Pesaro un'automobile, rubato da loro a Padova, che era custodita in un deposito giudiziario, con l'obiettivo di cancellare le tracce che potevano portare alla loro identificazione. L'incendio ha provocato un danno di 300 mila euro.

(Ama/Pe/Adnkronos)