VATICANO: CARD. MARTINO, MEDIA SIANO ATTENTI A GIUSTIZIA INTERNAZIONALE E PACE
VATICANO: CARD. MARTINO, MEDIA SIANO ATTENTI A GIUSTIZIA INTERNAZIONALE E PACE

Citt del Vaticano, 5 mag. (Adnkronos) - La responsabilit dell’informazione rispetto alla giustizia internazionale e alla pace, in un mondo in cui la globalizzazione porta velocemente al formarsi di un’opinione pubblica transnazionale, stata posta in rilievo dal cardinale Renato Raffaele Martino, presidente dei Pontifici Consigli della Giustizia e della Pace e dei Migranti e gli Itineranti, aprendo alla Gregoriana in Roma i lavori di un Convegno di studio su: “Etica dell’informazione nelle relazioni internazionali”.

L’assise si inserisce tra le iniziative del Seminario permanente di studi sull’etica nelle relazioni internazionali, fondato presso l’ateneo pontificio dal senatore Giuseppe Vedovato con la finalit di promuovere maggiore spessore etico nella conduzione dei rapporti trai i popoli, con la convinzione che – come evidenziato dal nuovo rettore della Gregoriana, Padre Gianfranco Ghirlanda - “l’assenza o la riduzione dei valori etici concorre ineluttabilmente al declino di ogni civilt”.

Sulla scorta dell’Inter Mirifica il cardinale Martino ha anzitutto rimarcato che i responsabili dei mass media esercitano correttamente il diritto all’informazione se la loro comunicazione sempre “veritiera e integra, nel rispetto della giustizia e della carit”. Martino ha poi rilevato che l’arretratezza e il sapere inadeguato, che mantengono in stato di povert intere popolazioni dei Paesi poveri, hanno tra le loro cause l’uso egoistico delle nuove tecnologie della conoscenza e dell’informazione da parte dei Paesi economicamente pi avanzati. (segue)

(Fpe/Pe/Adnkronos)