NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (2)
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (2)

Roma. ‘’Io la metto cosi’: la guerra e’ finita, percio’ la candidatura di D’Alema al Quirinale deve essere il primo atto di una pace da costruire e non l’ultimo atto di una guerra che continua’’. Lo afferma il segretario della Quercia Piero Fassino, in un’intervista al ‘Foglio’ di Giuliano Ferrara. A Berlusconi e alla Cdl Fassino chiede ‘’di valutare alla luce del sole la possibilita’ di eleggere D’Alema alla presidenza della Repubblica’’. Alla domanda se chieda i voti alla Cdl, Fassino risponde: ‘’Certo. O comunque un’intesa graduabile in diverse forme, purche’ esplicite’’. Fassino sottolinea che un vincitore alle elezioni c’e’ stato, il centrosinistra, ma ‘’l’Italia deve ritrovare la serenita’ che le consenta di essere una democrazia normale, di riprendere a crescere e uscire dalla precarieta’, bisogna smetterla di pensare che se vince Berlusconi ci sia il fascismo alle porte e da destra che se vince l’Ulivo alle porte ci sta il comunismo’’. Inoltre, ‘’il prossimo governo italiano si fara’ carico delle scelte di chi lo ha preceduto’’. (segue)

(Pab/Pn/Adnkronos)