NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE - L'INTERNO (3)
NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE - L'INTERNO (3)

Bologna. Parte da Bologna il laboratorio per la costruzione del Partito Democratico. Lo vuole fortemente il sindaco, Sergio Cofferati, che questa mattina ha incontrato il segretario cittadino dei Ds, Salvatore Caronna, e il coordinatore provinciale della Margherita, Giuseppe Bacchi Reggiani. Obiettivo? Calendarizzare una serie di incontri utili alla costruzione di un progetto che andra’ presentato in primis al ‘popolo delle primarie’, che non e’ costituito dai soli tesserati, ma da tutti quanti hanno fortemente creduto nella candidatura di Romano Prodi e nel progetto dell’Ulivo. Il fatto che Bologna si faccia promotrice di una tale iniziativa va considerato sotto un duplice aspetto. Innanzitutto la citta’, ha fatto notare il primo cittadino, ha storicamente dimostrato di saper rendere concrete, anche in passato, istanze che partivano dal basso e di diventare agente propulsore anche a livello nazionale. Il riferimento va diretto all’Ulivo che ‘’e’ nato a Bologna’’, ricorda il sindaco. E dal momento che, quello del Partito Democratico, e’ un obiettivo che si pongono anche i partiti di Governo, ecco che Bologna intende da subito cominciare a lavorare al progetto ‘dal basso’. Bisogna ‘’contribuire da Bologna a dar vita a un processo costituente che dovra’ trovare una naturale conclusione a livello nazionale’’ e’ quanto afferma Cofferati incontrando i cronisti poco dopo l’incontro con Caronna e Bacchi Reggiani. (segue)

(Pab/Zn/Adnkronos)