M.O.: GIORDANIA, NUOVE PROVE DI COMPLOTTO DA PARTE HAMAS
M.O.: GIORDANIA, NUOVE PROVE DI COMPLOTTO DA PARTE HAMAS
POSSIBILI CONFESSIONI IN TELEVISIONE

Amman, 10 mag. (Adnkronos/dpa)- La Giordania si appresta a fornire entro 48 ore nuove prove del coinvolgimento di Hamas in un piano per realizzare attentati nel regno. Lo ha riferito un’alto funzionario giordano, citato dall’agenzia stampa tedesca Dpa, aggiungendo di non escludere che alcuni sospetti confessino in televisione. La diffusione delle nuove prove giunger anche come segnale dello scontento giordano di fronte all’assenza di Hamas dalla delegazione palestinese sulla sicurezza giunta oggi ad Amman. La missione guidata dal capo del dipartimento dell’intelligence palestinese Tareq Abu Rajab.

Il complotto attribuito ad Hamas stato reso noto dai giordani il 25 aprile. Secondo quanto si appreso, diverse persone sono state arrestate con l’accusa di aver ricevuto ordini da membri di Hamas a Damasco per compiere attentati contro esponenti e istituzione giordane. Il capo dell’ufficio politico di Hamas, Khaled Meshaal, vive in Siria dal 1999 dopo essere stato espulso dalla Giordania.

(Cif/Opr/Adnkronos)