ONU: NESSUNO TOCCHI CAINO, A RISCHIO CREDIBILITA' CONSIGLIO DIRITTI UMANI
ONU: NESSUNO TOCCHI CAINO, A RISCHIO CREDIBILITA' CONSIGLIO DIRITTI UMANI
CON ELEZIONE DI PAESI COME CINA, CUBA E ARABIA SAUDITA

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - “La presenza tra i membri del nuovo Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite di regimi totalitari come la Cina, l’Arabia Saudita e Cuba rischia di ledere l’autorevolezza e l’efficacia dell’organismo a cui affidato il miglioramento del sistema Onu sui diritti umani”: quanto si legge in una nota di “Nessuno tocchi Caino”, nella quale si sostiene che un’elezione a maggioranza di due terzi anzich a maggioranza semplice avrebbe assicurato una selezione pi rigorosa dei paesi che dovranno vigilare sul rispetto dei diritti umani.

“Tuttavia il nuovo organismo c’”, ha dichiarato Elisabetta Zamparutti, tesoriere di Nessuno tocchi Caino e responsabile delle iniziative in ambito Onu “e Nessuno tocchi Caino chieder che anche in quella sede venga presentata la risoluzione (gi approvata dalla Commissione per i diritti umani) per la moratoria universale delle esecuzioni capitali in vista dell’abolizione della pena di morte. Le previsioni sono favorevoli: un simile testo sar approvato con tra i 23 e i 24 voti a favore, tra le 14 e le 15 astensioni e 9 voti contrari”.

“Resta fermo per l’obiettivo dell’associazione - conclude la nota - di far approvare la risoluzione anche dall’Assemblea Generale dell’Onu che rimane l’organismo maggiormente rappresentativo della comunit internazionale e dunque politicamente pi forte”.

(Ses/Gs/Adnkronos)