CHIESA: JAVIER ECHEVARRIA, DAN BROWN NON LO SA MA RAFFORZA L'OPUS DEI
CHIESA: JAVIER ECHEVARRIA, DAN BROWN NON LO SA MA RAFFORZA L'OPUS DEI
IL CAPO DELL'OPERA, 'CODICE DA VINCI' RENDE POPOLARE LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

Roma, 12 mag. (Adnkronos) - “Dan Brown non lo sa, ma rafforza l’Opus Dei”, il “‘Codice Da Vinci’ rende popolare la nostra organizzazione”. Sono alcune considerazioni che monsignor Javier Echevvaria, 74 anni, per trenta segretario del fondatore, Escriv de Balaguer, suo secondo successore come prelato della ‘Societ della Santa Croce e dell’Opus Dei, fa in un colloquio con Vittorio Messori sul ‘Corriere della Sera’.

Perch, gli viene chiesto, questo accanimento contro l’Opus Dei? “Perch sono noti il nostro accanimento al Papa, la nostra fedelt alla Chiesa, il nostro rigore per l’ortodossia della fede. Attaccano noi per attaccare queste realt - dice Echevvaria - noi non saremmo che la creatura impocrita di una Chiesa cattolica che non pu dare altro che frutti avvelenati. E poi perch, quando non si crede pi al diavolo, quello vero, se ne cercano altri immaginari. La perdita della fede porta sempre alla superstizione”.

Monsignor Echevarria dice ancora di “averlo solo sfogliato” il ‘Codice da Vinci’. Non ho tempo da perdere con romanzetti per sprovveduti. Comunque, non da respingere per quanto dice di noi: le solite cose che ci fanno sorridere. Ci che mi addolora sono i deliri grotteschi su Nostro Signore e sulla nostra Santa Madre Chiesa. Dicano quel che vogliono dell’Opera, ma non bestemmino la fede”.

(Rre/Gs/Adnkronos)