DROGA: ROMA, A FIUMICINO BOSS COLOMBIANO ESTRADATO
DROGA: ROMA, A FIUMICINO BOSS COLOMBIANO ESTRADATO
NELL'AMBITO DELL'OPERAZIONE 'PUNTO 50' DEI CARABINIERI

Roma, 12 mag. - (Adnkronos) - E’ giunto questa sera a Fiumicino il narcotrafficante colombiano Milton Jose’ Molina Vega, uno dei capi del cartello di Cartagena, arrestato a giugno 2005 in Costa Rica nell’ambito dell’operazione ‘Punto 50’ condotta dal Nucleo operativo dei Carabinieri di Roma, ed ora estradato in Italia.

Molina Vega, capo di un vero e proprio piccolo ‘esercito’ di 100-150 uomini armati con i quali controllava il traffico di stupefacenti nell’area di Cartagena, accusato di aver spedito in Italia 500 chilogrammi di cocaina purissima destinata alle organizzazioni criminali nazionali. Arrestato dall’Interpol del Costarica in esecuzione di mandato di cattura europeo emesso dalla magistratura italiana (l’operazione ‘Punto 50’ ha determinato l’emissione dei primi mandati di cattura europei italiani), l’uomo, ricercato anche dalle autorit colombiane, stato consegnato ai funzionari dell’Interpol l’11 maggio scorso.

Il suo arrivo in Italia coincide con l’emissione di alcune condanne nei confronti dei suoi ‘soci’, ai quali sono state comminate pene severe (dai 12 ai 20 anni di reclusione) e multe per oltre 500 mila euro. L’operazione ‘Punto 50’, sviluppata dai Carabinieri del Nucleo operativo di Roma, ha visto la collaborazione internazionale della polizia spagnola, della D.e.a. statunitense e della polizia del Costa Rica.

(Sti/Pn/Adnkronos)