LIGURIA: AN PROPONE ISTITUTO REGIONALE PER IL MUTUO SOCIALE
LIGURIA: AN PROPONE ISTITUTO REGIONALE PER IL MUTUO SOCIALE
PER COSTRUZIONE DI CASE POPOLARI A PREZZO DI COSTO PER FAMIGLIE DISAGIATE

Roma, 12 mag. - (Adnkronos) - Il gruppo di An della regione Liguria ha presentato una mozione con cui chiede di dare vita all’Istituto regionale per il mutuo sociale, Irms. L’ente dovrebbe prendersi cura della costruzione di case popolari a misura d’uomo, da vendere a prezzo di costo a famiglie italiane che non posseggono gi un immobile.

Il pagamento dovrebbe avvenire con la formula del mutuo sociale, e cio una rata di mutuo senza interesse che non superi un quinto delle entrate familiari ed il cui pagamento viene interrotto in caso di totale disoccupazione, senza con ci perdere il diritto alla propriet dell’immobile. Per abbattere i costi di costruzione si dovrebbero utilizzare i terreni demaniali facendo ricorso a moderne tecniche in materia di fonti energetiche rinnovabili e bandendo concorsi fra giovani architetti ed istituti universitari di architettura ed urbanistica.

La propriet della casa acquisita con il mutuo sociale dovrebbe essere vincolata, non potendo questa essere rivenduta, affittata, messa a garanzia di un prestito o ipotecata. Non pu essere n pignorata e neppure confiscata. L’immobile, infatti,dovrebbe essere economicamente inerte in quanto utilizzabile esclusivamente come abitazione per la famiglia che ne proprietaria. L'Irms si dovrebbe finanziare inizialmente con i fondi regionali per l’emergenza abitativa, per le politiche di edilizia residenziale pubblica e con i fondi europei specifici. Successivamente potr utilizzare le entrate derivanti dai pagamento mensili delle rate del mutuo sociale e quelle derivanti dall’affitto dei locali commerciali dei nuovi quartieri. (segue)

(Lar/Ct/Adnkronos)