SALUTE: UNIPRO SU STUDIO GREENPEACE, SOSTANZE ANALIZZATE SONO SICURE
SALUTE: UNIPRO SU STUDIO GREENPEACE, SOSTANZE ANALIZZATE SONO SICURE
ASSOCIAZIONE ITALIANA INDUSTRIE COSMETICHE RIBATTE SU CONTAMINAZIONI

Roma, 12 mag. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ‘’Sono sostanze sicure e controllate”. E’ il commento di Unipro (Associazione italiana industrie cosmetiche) alla notizia di oggi sui risultati di uno studio di Greenpeace che denuncia la contaminazione di donne in gravidanza con sostanze chimiche provenienti da prodotti di uso quotidiano, fra cui cosmetici. Nello specifico ftalati, muschi artificali e ritardanti di fiamma.

Il report - si legge in una nota - prende in considerazione anche i prodotti cosmetici, affermando che contengono sostanze dannose per la salute. Si tratta invece di ingredienti che sono stati di recente esaminati dal Comitato scientifico dell’Unione europea per i prodotti destinati al consumatore (Sccp - Scientific Committee for Consumer Products) che ne ha confermato la sicurezza d’uso cosmetico. Nel corso degli anni, poi, l’uso di nitromuschi o muschi sintetici nei prodotti cosmetici diminuito. I due nitromuschi che sono utilizzati talvolta come fragranze, sono stati esaminati dal Comitato scientifico di cosmetologia e dei prodotti non alimentari (Sccnfp), prima nel 1999 e poi nel 2004, che ne ha dimostrato l’assoluta sicurezza nelle attuali condizioni di utilizzo. Sulla base di questi riscontri positivi e con il supporto degli Stati membri della Ue stato approvato l’utilizzo del muschio xilene e del muschio chetone soggetto ai limiti di concentrazione massima previsti dalla Direttiva 2004/88/CE. Non solo. Anche l’utilizzo di muschi policiclici - continua Unipro - stato ridotto. (segue)

(Sal/Col/Adnkronos)