SANITA': LAZIO FIRMATA CONVENZIONE PER CAPIRE I RISCHI DELL'ERRORE CLINICO
SANITA': LAZIO FIRMATA CONVENZIONE PER CAPIRE I RISCHI DELL'ERRORE CLINICO
PRESENTATO UN MODELLO SPERIMENTALE PER DIMINUIRE I CONTENZIOSI TRA UTENTI E MEDICI

Roma, 12 mag. - (Adnkronos) - Migliorare la qualit dell’assistenza per ridurre gli episodi che danno origine al contenzioso tra utenti del servizio sanitario regionale del lazio, medici e aziende territoriali o ospedaliere. Un fenomeno che nell’ultimo quinquennio ha fatto registrare aumenti vorticosi sia del numero degli esposti - pi 148% dal 1994 al 2002 a livello nazionale, mentre nella sola Regione Lazio si calcola che i contenziosi aperti e affidati alla magistratura siano, secondo stime pi recenti, oltre 1500 - sia, come conseguenza immediata, un aumento vertiginoso dei costi delle polizze assicurative.

Due esempi per chiarire i termini del problema: nel 2000 il S. Giovanni spendeva per la polizza assicurativa un milione di euro, nel 2005 il costo lievitato a 5 milioni; al S. Filippo Neri si spendevano, nel 2000, 400 mila euro, nel 2005 la spesa cresciuta a 3 milioni. Il progetto presentato dall’assessorato sanit realizzato in collaborazione con l’Istituto superiore di sanit, punta a migliorare la qualit delle prestazioni per ridurre, cos, anche i costi sostenuti dal sistema. (segue)

(Mpi/Ct/Adnkronos)