SANITA': NATI PREMATURI IN AUMENTO IN TOSCANA, INDAGINE DELL'ARS (2)
SANITA': NATI PREMATURI IN AUMENTO IN TOSCANA, INDAGINE DELL'ARS (2)

(Adnkronos) - Lo studio Action (Accesso alle Cure e Terapie Intensive Ostetriche e Neonatali), i cui risultati sono presentati e discussi oggi presso l’Auditorium del Consiglio regionale nel corso di un seminario dal titolo “Epidemiologia delle nascite altamente pretermine in Toscana”, ha contato 578 nati vivi, ossia l’1,1% di tutti i nati vivi della regione, 45 interruzioni terapeutiche di gravidanza e 116 casi di aborti spontanei e morti fetali che si sono verificati nel periodo considerato.

Come mai questa “fretta di nascere”? “Le cause sono diverse - spiega Eva Buiatti, dell’Ars, che ha partecipato alla conferenza stampa insieme alle altre curatrici dell’indagine, Franca Rusconi dell’Ars e Aou Meyer e Marina Cuttini dell’Ospedale Bambin Ges di Roma - L’aumento dell’et della madre ha la sua influenza, cos come l’aumento delle gravidanze multiple, il crescente ricorso a programmi di procreazione assistita, e naturalmente il miglioramento delle cure prenatali e neonatali”.

Il 13% del totale dei nati infatti rappresentato da nati da procreazione assistita e il 28% da gravidanze plurime. Le nascite molto premature sono particolarmente frequenti tra le donne straniere: i nati da madre straniera in Toscana sono il 16% del totale ma la percentuale dei nati gravemente pretermine sale tra queste donne al 23% e al 30% se si considerano i casi estremi (meno di 26 settimane). (segue)

(Red-Xio/Col/Adnkronos)