VATICANO: SU 'CHI' IL VOLTO SEGRETO DI 'DON GEORG'
VATICANO: SU 'CHI' IL VOLTO SEGRETO DI 'DON GEORG'
NON SOLO RAFFINATO TEOLOGO, IL SEGRETARIO DEL PAPA E' ANCHE UN TENNISTA PROVETTO

Roma, 12 mag. - (Adnkronos) - E’ l’’angelo custode’ di Benedetto XVI, il segretario personale che lo segue come un’ombra in ogni cerimonia camminando ad un passo dalle sue spalle, pronto e vigile ad ogni sua esigenza. Pochi sanno che monsignor Gaenswein, o don Georg come ama farsi chiamare, anche un appassionato sportivo e, in particolare, un tennista provetto. A riferirlo il settimanale ‘Chi’, che lo ha immortalato mentre, in un pomeriggio di maggio, si esibisce in splendidi rovesci in un anonimo circolo di tennis a due passi dal Vaticano.

T-sirt Nike, pantaloncino Lotto, Kswiss ai piedi, Swatch al polso ed una racchetta Vokl in mano, arriva da solo nei pressi del campo. Pochi convenevoli nel suo italiano perfetto e subito dopo inizia il match con uno dei soci del club, abituale suo compagno di gioco. Lo stile elegante e sicuro: Georg gioca poco sotto rete, preferisce piazzarsi in difesa. Lo smash potente e spiazza pi volte l’avversario. La sua resistenza in campo non concede tregua, complice il fisico atletico e muscoloso. D’altronde il segretario di Papa Ratzinger non nuovo ad imprese sportive.

Iscritto nella confraternita di St. Christopher, esclusivo ski club di St. Anton am Arlberg, localit delle alpi austriache poco distante dal suo paese di nascita, Waldshat, l’anno scorso si guadagnato la nomina di maestro onorario della scuola di sci di Courmayeur da parte di Luciano Caveri, presidente della Valle d’Aosta. (segue)

(Sti/Pn/Adnkronos)