VENEZIA: FOTO CHOC FIGLIO JENNIFER- PAGLIALUNGA, ATTO IGNOBILE
VENEZIA: FOTO CHOC FIGLIO JENNIFER- PAGLIALUNGA, ATTO IGNOBILE
PRESIDENTE ORDINE DEI GIORNALISTI VENETO, MODO OFFENSIVO DI FARE GIORNALISMO

Venezia, 12 mag. - (Adnkronos) - “Non ricordo altri episodi del genere. Mi sembra un’atto ignobile pubblicare la foto di un bimbo morto, estratto dal cadavere della madre, vestito e sbattuto in prima pagina”. Questo il commento di Maurizio Paglialunga, presidente dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, in merito alla foto choc, pubblicata questa mattina da ‘Il Gazzettino’, del cadavere del nascituro che ha perso la vita, assieme alla madre, Jennifer Zacconi, la ragazza di 20 anni uccisa dal suo amante, Lucio Niero. “Abbiamo ricevuto - spiega Paglialunga - molte proteste da lettori e giornalisti. Effettivamente questo da considerare un uso non rispettoso dell’informazione nei confronti dei lettori ”.

Questa mattina, ha riferito Paglialunga, i giornalisti de ‘Il Gazzettino’, raccogliendo anche l’indignazione dei lettori, hanno deciso di dissociarsi dalla decisione del direttore Luigi Bacialli e del vicedirettore Vittorio Pierobon di pubblicare sul giornale la fotografia del “corpicino di un bambino morto nel grembo della madre assassinata”. (segue)

(Sil/Pe/Adnkronos)