CALCIO: PER PRODI 'BUFERA SERIA' E PROPONE LETTA COMMISSARIO FIGC/RIEPILOGO (3)
CALCIO: PER PRODI 'BUFERA SERIA' E PROPONE LETTA COMMISSARIO FIGC/RIEPILOGO (3)
DI PIETRO, HA RAGIONE TOTTI SERVE UNA PULIZIA TOTALE

(Adnkronos) - Per il leader di Italia dei valori: “La Federcalcio e il suo presidente si sarebbero dovuti premunire fissando regole precise, ad esempio gli arbitri devono essere completamente autonomi da Federcalcio e Lega. Se la carriera di un arbitro viene decisa dai club che deve arbitrare, come puo’ farlo con serenita’? La Gea ha tutte le caratteristiche di una societa’-schermo per mascherare di lecito cio’ che lecito non e’. In un mondo in cui lo spregio delle regole e’ la norma, il conflitto d’interessi e’ esploso a livelli che ancora non ci immaginiamo’’.

Di Pietro ha concluso: “Finora ci sono andati di mezzo i piu’ spregiudicati insieme agli sprovveduti, come Luciano Moggi. Intendiamoci bene sprovveduto non significa sciocco, sprovveduto e’ il furbastro che gode di una sensazione di impunita’ che lo induce a non vergognarsi ne’ a nascondersi. Quanti ne ho visti cosi’, durante Tangentopoli. La strada maestra a questo punto e’ un commissario in Federcalcio che riscriva le regole’’, e ‘’non posso che dare ragione a Totti: serve una pulizia totale’’.

Anche Alfonso Pecoraro Scanio entrato nel dibattito: “Serve un intervento forte per la massima trasparenza. Quello che sta accadendo e’ l’ennesimo scandalo nel mondo nel calcio, e’ un tema che il prossimo governo dovra’ affrontare’’. Quanto a Letta, il leader dei Verdi ha aggiunto: “Si verifichi quali sono le migliori personalita’ per portare chiarezza e trasparenza’’ nel rispetto dei tifosi. Ignazio La Russa, capogruppo di An alla Camera, ha invece lanciato una articolata serie di proposte per risolvere la crisi del calcio: “Una cosa deve essere ben chiara. Se non troviamo subito delle soluzioni il giocattolo si rompera’ molto presto’’, ha detto. “Gli scandali che ancora una volta hanno colpito il calcio italiano lo stanno rendendo sempre meno credibile agli occhi dei milioni di appassionati e tifosi. Per questo motivo dobbiamo nel piu’ breve tempo possibile trovare delle soluzioni che diano maggiore affidabilita’ ad uno sport che dopo gli scandali del calcio scommesse degli anni ‘80 e quelli che si stanno affacciando all’orizzonte oggi, rischia di perdere definitivamente di credibilita’”, ha spiegato l’esponente di An. (segue)

(Pol/Opr/Adnkronos)